Nuovi ingressi nell’Associazione Liguria e Piemonte

Comunichiamo che l’Associazione Liguria Piemonte Golf conta ora di tre nuovi membri che offrono ai nostri soci un green fee feriale gratuito oltre a organizzare una gara con costo di green fee + gara di 25 euro.

I tre nuovi membri, a cui diamo il benvenuto sono il Golf Club Acqui Terme, il Golf Club Arsanieres e il Golf Club Marigola.

I nostri soci possono richiedere alla nostra segreteria i voucher per ottenere i green fee gratuiti. Chiunque li avesse già ritirati può ottenere l’integrazione con i tre nuovi campi.

Scarica il calendario con le gare dell’associazione.

Chiusura campo pratica per manutenzione straordinaria

Con la bella stagione abbiamo programmato i necessari interventi di ristrutturazione delle reti del campo pratica.
I lavori, che interesseranno la gran parte del perimetro del campo e molte zone interne, verranno eseguiti dall’8 al 19 giugno.

Per ragioni di sicurezza, il campo resterà chiuso nel corrispondente periodo, essendo ad oggi la riapertura programmata per sabato 20 giugno.

Eventuali novità sull’esecuzione dei lavori e sulla disponibilità della nostra segreteria verranno comunicate successivamente.

Ci scusiamo per il disagio.

Regola 6.3 – Orario di partenza

Nella gara di Villa Carolina della scorsa settimana, ho assistito ad alcune partenze e non sempre i giocatori si sono presentati con il dovuto anticipo sul tee di partenza della prima buca.

Sembra così appropriato ricordare la regola che tratta l’argomento dell’orario di partenza che è precisamente la regola 6.3

La regola in oggetto dice semplicemente che il giocatore deve partire all’orario stabilito dal Comitato.

La penalità per infrazione a questa regola, se il giocatore arriva nel punto da dove deve partire pronto a giocare entro 5 minuti dopo il suo orario di partenza è la perdita della prima buca in Match Play o due colpi di penalità alla prima buca in Stroke Play. Altrimenti il giocatore è squalificato dalla gara.

Se il Comitato determina che circostanze eccezionali hanno impedito a un giocatore di partire in tempo, non c’è penalità.
Tali circostanze eccezionali, che restano comunque a discrezione del Comitato, non sono solitamente considerati eventi come il giocatore che sbaglia strada o bloccato nel traffico o vittima di un guasto del suo mezzo nel raggiungere il campo, dato che è sua responsabilità assicurarsi di poter raggiungere il percorso con abbastanza tempo per prevenire possibili ritardi.
Un esempio di evento che può giustificare un ritardo può essere l’essersi trovato sulla scena di un incidente e aver dovuto dare assistenza medica o testimoniare sull’accaduto.

L’ordine di gioco non è rilevante per giustificare un arrivo in ritardo. Tutti i componenti di un fly devono essere presenti all’orario di partenza, non è considerato esente da una penalità un giocatore che arrivi in ritardo sul tee ma in tempo per effettuare il suo colpo secondo l’ordine di partenza.

Se un gruppo però non ha la possibilità di partire all’orario prefissato per qualsiasi ragione (ritardo nel gioco, maltempo o ruling), il giocatore che arriva in ritardo ma prima che sia dato il via al suo gruppo è esentato dalla penalità.

Infine se in un match play i giocatori arrivano in ritardo sul tee della prima buca, entrambi perdono la prima buca che è così considerata pareggiata e devono incominciare dalla buca 2.

Come vedete non è il caso di perdere colpi preziosi prima di incominciare a giocare.
Presentarsi sul tee di partenza tranquillamente in anticipo vi consentirà maggiore tranquillità e sarà un segno di rispetto verso i vostri compagni di gioco.
Raggiungete quindi il campo con il dovuto anticipo e cercate di essere sempre sul tee della buca di partenza circa 10 minuti prima dell’orario indicato dal Comitato.

Sito Gesgolf

Abbiamo ricevuto diverse segnalazioni da utenti che non compaiono o non ricevono sms o e-mail dal sito di Gesgolf,  il sistema informatico usato da molti circoli per comunicare starting list e pubblicazione dei risultati.

Chi avesse uno dei problemi sopra citati deve accedere all’area riservata ai giocatori sul sito di gesgolf inserendo i suoi dati indicati in fase di registrazione o registrarsi se non lo ha fatto in precedenza.

Una volta che l’utente avrà accesso alla sua area potrà dare il consenso a mostrare il suo nome o meno e indicare numero di telefono e email e le modalità con sui essere avvisato degli orari di partenza delle gare.

Per qualsiasi dubbio o problema la nostra segreteria è comunque a vostra disposizione.

Classifiche campionato sociale dopo la quarta prova

Nelle classifiche del Campionato Sociale del Cus Genova 2015 domina Federico Schenone che si trova in testa sia nella graduatoria Scratch che in quella pareggiata.

Nella classifica del campionato Scratch, poche variazioni in vetta con Schenone che allunga leggermente su Fulvio Grasso mentre i due mantengono ancora un buona vantaggio sugli inseguitori.
Grande lotta per gli ultimi due posti validi per il raggiungimento della fase matchplay con 4 golfisti nello spazio di 2 punti e con la possibilità per gli inseguitori con solo due risultati all’attivo di poter rientrare nella lotta a patto di andare a punti nelle restanti tre gare.

Nel campionato sociale pareggiato Federico Schenone prende il largo potendo contare di essere l’unico a essere andato a punti in tutte e 4 le prove disputate.
Alle sue spalle risalgono Andrea Sartirana e Mauro Brunetti e anche in questa graduatoria grande lotta per le posizioni valide per rientrare nei matchplay finali a cui almeno 17 golfisti possono nutrire legittime chance di qualificazione.

Nella classifica lady allunga ancora Jacqueline De Lagatinerie che rimane in testa sempre seguita da Monica Masini mentre si fa sotto Maria Carla Medicina che risale in terza posizione mentre Irene Bonetti e Paola Origone sono appaiate a giocarsi per il momento l’ultima posizione per la qualificazione alla fase finale.

Prossima gara il 25 luglio sul campo del Golf Club Arenzano.

Comunicazione risultati gara Villa Carolina

Con un po’ di ritardo, nella sezione Campionato Sociale troverete le classifiche definitive e le immagini della gara del 23 maggio a Villa Carolina, quarta prova di qualifica del nostro campionato sociale.

Il Segretario Sportivo di Villa Carolina, Stefano Morgavi, ci ha quest’oggi riferito che, al momento della predisposizione degli score e della formazione della classifica annunciata durante la premiazione, il loro sistema informatico ha registrato un malfunzionamento. Per tale ragione, al momento della consegna degli score tutti i giocatori si sono visti assegnare un handicap errato (superiore a quello effettivamente di competenza) e, sulla base di tale erroneo presupposto, è stata formata la classifica utilizzata per la premiazione, i cui risultati sono da considerarsi errati alla luce del ricalcolo effettuato successivamente dal circolo e di cui alle classifiche allegate.
Tale situazione ha comportato una prima variazione degli handicap dei giocatori, recepita dalla FIG, che è stata tempestivamente corretta a seguito della comunicazione che Villa Carolina ha fatto direttamente alla Federazione.

Stante l’accaduto, avendo consultato la nostra Commissione Sportiva, abbiamo ritenuto di:
– riconoscere la validità della classifica in ultimo comunicata dalla Segreteria di Villa Carolina alla luce della corretta assegnazione degli handicap di gioco, anche al fine dell’assegnazione dei punteggi del nostro campionato sociale;
– confermare la premiazione dei giocatori che sono risultati vincitori sulla scorta della “prima classifica”;
– riconoscere la posizione ed i trofei anche dei giocatori a premi sulla base della “seconda classifica”.

A tale proposito, effettueremo nei prossimi giorni le verifiche del caso, dando le opportune comunicazioni a tutti, e personalmente ai giocatori direttamente interessati.

Riapertura completa campo Colline del Gavi

Il campo di Colline del Gavi riapre completamente, dopo la disastrosa alluvione dello scorso ottobre, le sue 18 buche del campo di campionato.

Per l’occasione la direzione del circolo offre ai nostri soci la seguente promozione.

Green fee feriale: 25 euro
Gara più green fee festivo (fino al 2 giugno): 55 euro
Gara più green fee festivo (dal 6 giugno al 28 giugno): 65 euro

Regola 20.2 – Droppare la palla

La regola 20 si occupa di spiegarci le situazioni in cui il giocatore può alzare una palla e i modi per rimetterla in gioco.

Il modo principale per rimettere in gioco una pallina è sicuramente il droppaggio, operazione che dobbiamo compiere di solito quando incorriamo in una penalità o la nostra palla finisce in un’ostruzione, che ci viene spiegata dalla regola 20.2.

Purtroppo ognuno di noi ha dovuto droppare la palla più di una volta ma spesso nelle gare dei circoli non lo si vede fare nel modo corretto.

Il giocatore che droppa la palla deve stare in posizione eretta, tenere in mano la palla all’altezza delle spalle e alla distanza del braccio e lasciarla cadere.
Inoltre la palla deve essere droppata esclusivamente dal giocatore stesso.

Se una palla è droppata da qualsiasi altra persona o in qualsiasi altro modo e l’errore non è corretto prima di giocare, il giocatore incorre nella penalità di un colpo.

Prima di droppare una palla il giocatore deve sapere dove andare a dropparla.
Solitamente questo va fatto il più vicino possibile a un punto specifico e non più vicino alla buca.

Spesso i giocatori fanno confusione se devono droppare a uno o due bastoni. Il semplice segreto è di pensare che se si droppa con una penalità, si droppa a due bastoni, mentre  se si ha diritto a un droppaggio senza penalità si ha diritto a un solo bastone.

E’ inoltre importante ricordarsi che nel caso di droppaggio per ostacolo d’acqua la palla va droppata a due bastoni dal punto in cui questa ha attraversato per l’ultima volta il margine dell’ostacolo e non rispetto al punto in cui vedete o pensate si sia fermata la pallina in acqua.

Se la palla quando viene droppata tocca qualsiasi persona o l’equipaggiamento di qualsiasi giocatore prima o dopo aver colpito una parte del campo e prima che venga a fermarsi, la palla deve essere ridroppata, senza penalità.
Non c’è alcun limite al  numero di volte in cui la palla deve essere ridroppata in queste circostanze.

Infine riepiloghiamo quando una palla droppata deve essere ridroppata senza penalità.

  • rotola e si ferma in un ostacolo
  • rotola e si ferma fuori dall’ostacolo, se la palla doveva essere droppata in ostacolo (per esempio una palla droppata dentro a un bunker)
  • rotola e si ferma sul putting green
  • rotola e si ferma fuori limite
  • rotola e si ferma in una posizione dove esiste ancora l’interferenza con la condizione da cui si è ovviato (a esempio si droppa per un terreno in riparazione e il giocatore avrebbe ancora i piedi all’interno del TR)
  • rotola e si ferma a più di due bastoni di distanza da dove ha colpito per la prima volta una parte del campo
  • rotola e si ferma più vicina alla buca

In tutti questi casi la palla deve essere ridroppata e se quando è stata ridroppata rotola nuovamente in una qualsiasi delle posizioni sopra indicate, essa deve essere piazzata il più vicino possibile al punto dove ha colpito per la prima volta il campo quando è stata ridroppata.

Abbiamo quindi visto le modalità da adottare quando bisogna droppare una palla.
Vedremo prossimamente come farlo precisamente in ogni caso in cui questa operazione si renda necessaria.

3° Challenge Santa Margherita & Portofino Street Golf

Siamo stati invitati dagli organizzatori del 3° Challenge Santa Margherita & Portofino Street Golf a una manifestazione golfistica particolare che si terrà fra le strade di uno dei luoghi più suggestivi dove si possa giocare a golf.

La manifestazione si terrà il 7 giugno prossimo e sarà l’occasione per giocare un golf diverso fra paesaggi unici e soste gastronomiche in un percorso che si snoda fra Santa Margherita Ligure e Portofino.

La gara si disputa con formula Louisiana a team composti da 4 persone sulle 9 buche più una buca bonus.

Gli organizzatori hanno riservato per i nostri soci la tariffa speciale “famiglia”  di € 140 a Team (anziché €240 senior o € 160 junior).

Per informazioni  e iscrizioni potete visitare il sito web della manifestazione.

 

Nuovi strumenti per l’allenamento

Cari Amici, vi comunichiamo che sono disponibili presso il nostro campo pratica diversi nuovi strumenti utili per l’allenamento di ogni golfista.

Si tratta degli accessori acquistati con il ricavato della gara “Pigià la cuffa” disputata sul finire del 2014.

Ci scusiamo per l’attesa ma l’acquisto di questi strumenti è stato un po’ avventuroso, una nostra piccola odissea nella navigazione del web fra la ricerca degli oggetti più utili e ai prezzi migliori passando per siti che non sempre si sono dimostrati affidabili, ma alla fine siamo riusciti ad avere tutti gli oggetti interessanti che ci eravamo prefissi e che ora vi aspettano per essere provati.

Nel dettaglio i nuovi strumenti sono:

  • grip per insegnare ai neofiti l’impugnatura corretta del bastone (sia per destri che per i mancini)
  • 3 set di stick per migliorare l’allineamento
  • PGA Tour Swing Trainer, che vi consentirà di allenarvi tenendo assieme braccia e corpo
  • SKLZ Slice Eliminator, ausilio per arrivare a colpire la palla con la traiettoria corretta
  • Impact bag, per migliore la posizione all’impatto con la palla
  • Impact ball, strumento per swingare i vostri bastoni nella maniera più corretta
  • SKLZ Swing Accelerator Driver, un driver che vi consentirà di tirare le palline allenando i vostri muscoli a fare tiri più diritti e aumentare la vostra forza
  • SKLZ Power Wedge, un piccolo strumento che vi farà capire se distribuite correttamente il peso nel gioco corto.

Vi aspettiamo per provarli, magari assieme a un maestro che vi possa dare i giusti suggerimenti di come ognuno dei nuovi accessori da allenamento vada usato.