Tariffa speciale per gara 5 luglio al GC di Gressoney

Grazie alla collaborazione con DAB, graditissimo sponsor per alcune tappe del nostro circuito, abbiamo il piacere di segnalarvi la gara che si terrà il 5 luglio 2015 presso il GC di Gressoney Monte Rosa.

Si tratta della Louisiana a coppie – Memorial Lorenzo Colombari, per cui il Presidente del circolo ci ha riservato la tariffa speciale di € 50,00 (green dee + iscrizione gara).

Ricordiamo inoltre la gara della CGA che avrà luogo il 4 luglio presso il CG di Tolcinasco Milano … neanche a dirlo qualcuno si sta già organizzando per il week end!
Per tutti, abbiamo già chiesto un appoggio agli amici di Gressoney prevedendo la necessità di pernottamento in loco nella notte del 4 luglio presso strutture convenzionate.

Le prenotazioni dovranno pervenire preferibilmente entro domenica 28 giugno.
Per informazioni e prenotazioni potete rivolgervi alla nostra segreteria.
Vi attendiamo numerosi

La NOTTE della LUCE

Sabato 20 giugno, l’Università degli Studi di Genova, organizza per le vie del centro di Genova, la NOTTE della LUCE, notte bianca dedicata ai ragazzi con musica, spettacoli, cultura e naturalmente sport.

In particolare nell’area antistante al museo Galata, più precisamente nella passeggiata di Calata Vignoso, sarà presente uno spazio dedicato alle organizzazioni sportive del Cus Genova dove sarà possibile provare tra gli altri tennis, pallavolo, pallacanestro, savate, ju-jitsu, zumba, aerobica, salsa e naturalmente anche il golf.

Invitiamo i nostri soci a intervenire presso il nostro spazio e portare i loro amici non golfisti che potranno provare il nostro sport presso la struttura di prova approntata con la collaborazione della Federgolf.

Vi aspettiamo numerosi.

Sito e programma della manifestazione www.nottedellaluce.unige.it

Riapertura campo pratica posticipata

A causa del protrarsi dei lavori di ristrutturazione delle reti del campo pratica che sono in svolgimento in questi giorni, la riapertura programmata per sabato 20 giugno verrà posticipata di alcuni giorni.

La nuova data di riapertura del campo è ora giovedì 25 giugno.
Vi daremo conferma non appena questa ci sarà confermata definitivamente.

Ci scusiamo per il disagio.

Regola 23 – Impedimenti sciolti

La regola 23 del golf ci dice come ovviare quando un impedimento sciolto tocca la nostra pallina o interferisce con il nostro swing.

La prima cosa che però tutti dobbiamo sapere è cosa è un impedimento sciolto.
Le definizioni presenti nelle regole del golf ci dicono che:

Sono impedimenti sciolti oggetti naturali, inclusi

  • pietre, foglie, ramoscelli, rami e simili
  • sterco e
  • vermi, insetti e simili e il terreno espulso o ammucchiato da loro
    sempre che essi non siano
  • fissi o vegetanti
  • solidamente infossati oppure
  • aderenti alla palla

Sabbia e terreno sparso sono impedimenti sciolti sul putting green ma non altrove
Neve e ghiaccio naturale, diversamente dalla brina, sono acqua occasionale o impedimenti sciolti a scelta del giocatore.
Rugiada o brina non sono impedimenti sciolti.

Ora che sappiamo cosa sono, possiamo rimuovere senza penalità un impedimento sciolto eccetto quando questo e la palla si trovano dentro o toccano il medesimo ostacolo, sia d’acqua che di sabbia.

Se rimuovendo un impedimento sciolto muoviamo la palla incorriamo nella penalità di un colpo per palla mossa (Regola 18-2a) a meno che la palla si trovi sul putting green.

Sul putting green se la palla o il marca palla vengono accidentalmente mossi nella rimozione di un impedimento sciolto, essi devono essere rimpiazzati e non vi è penalità.

Quando una palla è in movimento, un impedimento sciolto che potrebbe influenzare il movimento della palla non deve essere rimosso.

La rimozione di un impedimento sciolto quando questa è vietata fa incorrere il giocatore nelle penalità prevista per infrazione alla regola 23 di due colpi.

Quindi ora che sapete riconoscere un impedimento sciolto fate comunque attenzione nel rimuoverlo e ricordatevi di non spostare mai nulla quando siete in un ostacolo.

Regola 10 – Ordine di gioco

La regola 10 del golf determina l’ordine di gioco che devono seguire i golfisti per ogni buca e ha la particolarità di essere una delle poche regole che se infrante non portano penalità ai giocatori.

In generale i concorrenti giocano dalla prima area di partenza nell’ordine stabilito sull’orario di partenza di un giro.
In mancanza di un orario di partenza l’onore dovrebbe essere deciso tirando a sorte.

Successivamente, nel gioco della buca, i giocatori devono seguire l’ordine in base alla posizione della palla, giocando per prima sempre la palla più distante dalla buca. Quando questa non è determinabile si dovrebbe decidere la prima palla da giocare anche in questo caso tirando a sorte.

Quando si sa con certezza che la palla originaria non verrà giocata come si trova e al giocatore è richiesto di giocare una palla il più vicino possibile al punto dal quale la sua palla originaria è stata giocata l’ultima volta, per esempio quando una palla è fuori limite, l’ordine di gioco è determinato dal punto dal quale era stato effettuato il colpo precedente.

Quando invece una palla può essere giocata da un punto diverso da quello dal quale era stato fatto il colpo precedente, l’ordine di gioco è determinato dalla posizione in cui è venuta a fermarsi la palla originaria.
Quindi se una palla è in un’ostruzione o in un ostacolo d’acqua, non avrà l’onore il giocatore che dropperà nel punto più lontano, ma quello che ha la palla nell’ostruzione o nell’ostacolo più lontano dalla buca.

Nelle buche successive il giocatore che avrà l’onore sarà quello in Stroke play che avrà ottenuto il punteggio migliore alla buca precedente (punteggio reale senza considerare l’handicap) mentre in Match play lo avrà il giocatore che ha vinto la buca precedente.
In caso di pari punteggio o di buca pareggiata, manterrà l’onore chi lo aveva nella buca precedente.

Come detto questa regola è una delle poche che non assegna penalità. L’eccezione è che se il Comitato stabilisce che due giocatori si sono accordati per giocare fuori turno con lo scopo di avvantaggiare uno di loro, essi sono squalificati.

In Match play dove l’ordine di gioco invece è spesso fondamentale nella tattica di gioco non esiste penalità se un giocatore gioca fuori turno, ma l’avversario può richiedere immediatamente di annullare il colpo e di giocare una palla nell’ordine corretto il più vicino possibile al punto dal quale la palla originaria era stata giocata l’ultima volta.
Se però il giocatore con l’onore invita il suo avversario a giocare prima di lui, a esempio per risparmiare tempo, egli non ha più il diritto di poter chiedere che il colpo giocato nell’ordine sbagliato venga annullato. In questo caso l’avversario non è comunque obbligato ad accettare l’invito di giocare per primo.

Come avete potuto leggere, anche se questa regola non genera penalità ai giocatori, è comunque importante conoscerla e rispettarla.
In particolare, se giocate in Match play, conoscere come gestire l’ordine di gioco e i vostri diritti potrebbe essere decisivo per le sorti dell’incontro.

Nicolò Gaggero 17° sull’Alps Tour

Il nostro maestro Nicolò Gaggero ha concluso nel weekend al 17° posto la gara valida per il circuito internazionale Alps Tour che si è disputata in Guadalupa.

Dopo un ottimo prima giro chiuso in 69, che lo ha visto chiudere la prima giornata di gara nei primi 5 della classifica, Nicolò ha perso alcune posizioni ottenendo comunque il miglior piazzamento stagionale.

Con questo piazzamento risale anche nell’ordine di merito sino al 57° posto.