Regola 18-2b – Palla che si muove dopo l’address

Le nuove regole del golf, valide a partire dal 2016, prevedono numerose novità in fatto di handicap e poche novità a riguardo del gioco, molte delle quali più interessanti per i professionisti che per i giocatori dilettanti.

Fa sicuramente eccezione la novità riguardate la regola 18-2b che si riferisce alla palla che si muove dopo che è stata addressata da un giocatore.
Infatti fino all’anno scorso se la palla si muoveva dopo che il giocatore l’aveva addressata, questo era ritenuto responsabile di aver mosso la palla incorrendo così in un colpo di penalità e doveva ripiazzare la palla nel punto dove si trovava.

Ricordiamo innanzitutto che la palla si considera addressata quando il giocatore poggia il bastone immediatamente dietro o immediatamente davanti alla palla indipendentemente dal fatto che abbia preso o meno lo stance.

Nelle nuove regole 2016 la regola 18-2b è stata cancellata e quindi non esiste più come appendice alla regola 18-2.
Di conseguenza se il giocatore addressa la palla e questa si muove dovrà essere valutata la causa del suo movimento.

Se la causa sarà un’azione fatta dal giocatore, come per esempio l’aver toccato la pallina con il bastone o fatto cadere su di essa un proprio equipaggiamento o ancora spostato un ciuffo d’erba o un impedimento sciolto che fa muovere la palla, entrerà in vigore la regola 18-2, palla che viene mossa dal giocatore, dal partner, dal caddie o dall’equipaggiamento.
In questo caso il giocatore sarà penalizzato di un colpo e la palla dovrà essere ripiazzata.

Nel caso in cui la palla sia stata mossa senza cause riferite al giocatore, per esempio un colpo di vento con la pallina che si muove nella direzione dove soffia, la palla va giocata come si trova senza alcun colpo di penalità.

Vediamo infine un paio di casi particolari nell’applicazione di questa regola.
Se il giocatore erroneamente dopo che questa è stata mossa dal vento la alza per ripiazzarla dove si trovava egli incorre in un colpo di penalità e deve ripiazzarla dove era stata spostata dal vento. Se non lo fa egli incorre in una penalità complessiva di due colpi.

Se il giocatore ha messo dietro la palla il suo bastone e un colpo di vento muove la palla indietro portandola a toccarlo, non vi è alcuna penalità per la regola 18-2.
Però essendo una palla in movimento deviata o fermata dal giocatore, egli incorre nella penalità di un colpo per la regola 19-2 e deve giocare la palla come si trova.
Quindi fate sempre molta attenzione quando giocate nel vento e cercate di non addressare la palla troppo presto.

Regola 3-3. Dubbi sulla procedura

La regola 3-3 è una delle regole che pochi conoscono ma che ogni giocatore dovrebbe conoscere.
Infatti è la regola che può facilitare la vita di ogni golfista quando ha un dubbio sulla procedura da compiere.

Quando c’è un dubbio sui diritti del giocatore o sulla corretta procedura da applicare, il giocatore può dire al suo marcatore che intende avvalersi della regola 3-3 e concludere la buca giocando due palle dichiarando altresi quale vorrebbe che valesse se le Regole lo consentono.
Prima di consegnare la score, il concorrente deve riportare i fatti della situazione al Comitato di gara che chiarirà la situazione e definirà la procedura corretta da adottare e quindi quale palla era in gioco. Se non lo fa, il concorrente è squalificato.

Ma facciamo un po’ di esempi nei quali un giocatore può avere dubbi sulla procedura.
Se la palla si ferma su una strada e il giocatore non conosce se questa è considerata parte integrante del percorso o meno egli potrebbe decidere di giocare la palla dalla strada ma allo stesso tempo giocare una seconda palla droppandola entro un bastone dal punto più vicino dove ovviare all’interferenza e al termine del giro chiedere come doveva essere considerata quella parte del percorso.
Ugualmente si può fare per qualsiasi condizione anormale del terreno che potrebbe non essere segnata chiaramente, procedendo quindi a giocare una palla come si trova e una ovviando all’interferenza.

Altri casi in cui è possibile avvalersi della regola 3-3 sono quando non si riesce a determinare se una palla sia in ostacolo o fuori limite o ancora quando c’è un dubbio su una procedura regolamentare.
Per esempio il giocatore che non sa, dopo essere incorso in una penalità per aver mosso la propria pallina secondo la regola 18-2b, se la palla deve essere giocata come si trova o riposizionata potrà avvalersi di questa regola per chiudere la buca.

Un’eccezione importante alla regola 3-3 è che questa non può essere utilizzata in matchplay.
Quindi se il vostro avversario volesse avvalersi di questa possibilità dovete impedirgli di farlo e il dubbio sulla procedura va risolto immediatamente.

Risultati gara Sanremo – 20 febbraio

Sabato scorso, in una giornata più primaverile che di metà inverno, si è aperta la stagione di gare del Cus Genova Golf per il 2016 presso il Circolo Golf degli Ulivi di Sanremo.

La gara valevole quale prima prova del nostro campionato sociale ha visto una nutrita partecipazione di nostri soci che si sono dati battaglia in uno dei campi più vecchi d’Italia ma che ha dimostrato ancora una volta di poter fornire una valida sfida a tutti i golfisti.
Infatti i punteggi non sono stati eclatanti e tanti giocatori hanno faticato a portare a casa lo score sperato nel corto ma tecnico percorso dell’estremo ponente ligure.

In prima categoria vittoria del nostro Franco Migliori con 37 punti, a pari merito con il sanremese Lorenzo De Carli che si è aggiudicato il lordo.
In seconda, la vittoria è andata al giocatore di casa, Vincenzo Marco Ballo con il miglior punteggio di giornata di 39 punti che ha preceduto due cussini, Irene Bonetti e Stefano Marastoni che hanno chiuso con 33 punti.

Classifiche della gara

Classifiche campionato sociale Cus Genova

Foto della gara e della premiazione

Inizia una nuova stagione, le regole da ricordare

Cari Amici,
domani inizierà la stagione 2016 del Cus Genova Golf con la gara del Circolo Golf degli Ulivi di Sanremo.

Si tratterà della prima gara di un ricco programma che permetterà ai nostri golfisti di confrontarsi per la prima volta in tutti i migliori campi della zona e non solo.
Sanremo, Garlenda, Pinetina, Rapallo, Margara, Versilia, Royal Park sono solo alcuni dei campi che potremo giocare e su campi di questo livello, ma anche in tutti gli altri, desidereremmo che i nostri soci mantenessero un comportamento consono all’etichetta del golf e in particolare alla velocità di gioco necessaria.

Per questo desideriamo ricordare a tutti i nostri soci le regole fondamentali da rispettare.

Comportamento sul campo

  • Mostrare rispetto verso gli altri giocatori sul campo non muovendosi, parlando o facendo rumori inutili quando si è vicini ad altri giocatori che stanno giocando;
  • Rimettete sempre al loro posto, quando possibile, le zolle a seguito di un colpo sul percorso;
  • Riparate sempre i pitch marks effettuati dalle vostre palle in green e se non trovi il tuo riparane altri 2, li troverai di sicuro;
  • Prima di lasciare un bunker, i giocatori dovrebbero riempire i segni e le tracce lasciate con l’ausilio del rastrello;
  • Evitare di lanciare bastoni per aria ;
  • Non gettare violentemente l’asta sul putting green e riponetela con la massima attenzione;

Velocità di gioco

  • E’ responsabilità di un gruppo mantenere la distanza con il gruppo che lo precede. Se il gruppo dietro di voi si è attardato non significa che potete rallentare e perdere di vista quello davanti a voi;
  • I giocatori dovrebbero essere pronti a giocare appena è il loro turno di gioco;
  • Non sempre è necessario rispettare l’ordine di gioco. Se un giocatore pensa che il suo colpo possa disturbare il gruppo davanti mentre voi, pur essendo più avanti, sapete che non potete raggiungere quella zona, tirate per primi.
  • Siate consci dei vostri limiti: se con il driver fate 180 metri e quelli davanti a voi sono a 250 metri potete tirare. Nel golf non si improvvisa nulla e non si diventa Tiger Woods con un colpo.
  • Mentre sul tee si aspetta il proprio turno il giocatore dovrebbe pensare già al tipo di colpo da effettuare, quale bastone utilizzare e avere il guanto infilato e tee e pallina a portata di mano;
  • Se il giocatore che ha l’onore si è attardato prendere l’iniziativa e giocare per primi;
  • Non fermarsi sul green per marcare lo score, ma farlo sul tee della buca successiva. Il giocatore che ha l’onore esegua l’operazione dopo aver effettuato il suo teeshot;
  • Se la palla finisce nel rough prendete un punto di riferimento per facilitare la ricerca della palla;
  • Se la palla finisce in una zona che voi e i vostri compagni di gioco non conoscete e di cui non avete una chiara visuale, giocate una palla provvisoria per evitare di dover tornare indietro a giocare un’altra palla. Allo stesso modo non abusate nel giocare palle provvisorie;
  • Aiutate i vostri compagni di gioco nella ricerca della pallina.
    Se una palla non viene trovata entro 5 minuti dall’inizio della ricerca, non continuate a cercara. Se la trovate oltre il tempo limite e la giocate dovete darvi due colpi di penalità;
  • Quando si è vicini a un putting green i giocatori dovrebbero lasciare le loro sacche o carrelli in una posizione tale da permettersi di allontanarsi rapidamente e raggiungere la successiva area di partenza;
  • Sul putting green, non aspettate il vostro turno per alzare e pulire la palla, studiare la pendenza del green, pulire la linea del putt;
  • Se avete terminato la buca e la vostra sacca, colpevolmente, intralcia il gioco del team successivo non aspettate che tutti abbiano terminato la buca per andarla a spostare;
  • Non lasciate all’ultimo giocatore il riposizionamento della bandiera;

Certi della vostra collaborazione vi invitiamo a seguire il più possibile queste regole, oltre ovviamente alle regole del golf, che sicuramente potranno rendere più piacevoli la disputa delle nostre gare a voi e ai vostri compagni di gioco.

Da parte nostra cercheremo sempre di proporre le partenze più equilibrate possibili per fare in modo che siano sempre presenti un certo numero di giocatori esperti in ogni fly per aiutare e consigliare nel comportamento i loro compagni di gioco alle prime gare.

Ricordiamo inoltre che la Commissione Sportiva è a vostra disposizione per qualsiasi dubbio circa le regole di gioco e di comportamento, e che ci potete contattare inviando le vostre domande alla nostra segreteria.

Grazie.

Vieni a scoprire i prodotti di Domus Golf

Domus Golf è un’azienda artigianale italiana che realizza articoli unici di alta qualità ispirati al mondo del golf.

Il Cus Genova è lieto di proporre da qualche giorno presso il nostro pro shop alcuni prodotti di alta qualità in vendita realizzati da questa azienda.
Borse, cinture, bicchieri e molti altri accessori.

Di seguiti i prezzi dei prodotti che potrete acquistare da noi.

Borsa denim 180 euro
Beauty denim 55 euro
Borsa grande verde 210 euro
Beauty verde 55 euro

Cinture marroni 120 euro
Cinture bianche 120 euro

Posacenere 25 euro
Svuota tasche 30 euro
Vaso vetro 35 euro

6 bicchieri “Best shot of the day” 35 euro

Asciugamanini 20×30 5 euro

Per informazioni sui prodotti e l’azienda potrete visitare il loro sito internet www.domusgolf.com

Gara Circolo Golf degli Ulivi Sanremo – 20 febbraio

Sabato 20 febbraio inizierà la ricca stagione di gare 2016 del Cus Genova.

La prima gara sarà disputata come l’anno scorso sul percorso del Circolo Golf degli Ulivi di Sanremo, uno dei campi con la maggiore storia alle spalle ma ancora oggi in grado di riservare sempre una difficile sfida a tutti i tipi di giocatori.
Si tratta di un percorso non lungo ma da non sottovalutare essendo abbastanza stretto e molto tecnico.

La gara sarà valida anche come prima prova del nostro campionato sociale e sarà quindi un’occasione importante per iniziare a fare i punti necessari per qualificarsi alla finale di ottobre.

La gara è una stableford 2 categorie con premi 1°, 2° e 3° di ogni categoria, 1° lordo, 1° lady e 1° senior.
Inoltre durante la premiazione premi a sorteggio offerti dai nostri sponsor.

Il prezzo riservato per i soci Cus Genova 2016 è di 50 euro per green fee + iscrizione gara.

Potete iscrivervi direttamente sul nostro sito o presso la nostra segreteria, via telefono 010 393839 o email golfacademy@cusgenova.it

Locandina dell’evento