Gara alla Pinetina Golf Club

Nel lunedì di Pasquetta i soci del Cus Genova hanno avuto la possibilità di essere ospiti del Cus Insubria nella prima gara del circuito della Cus Golf Association 2016 presso il percorso de La Pinetina Golf Club di Appiano Gentile, Como.

Il campo molto tecnico e stretto e che ha visto svolgersi nelle ultime stagioni diverse gare del circuito professionistico dell’Alps Tour ha messo alla prova i giocatori arrivati oltre che dal Cus Insubria che ha organizzato la gara, anche dal Cus Genova e dal Cus Parma.

Numerosi i premi di partecipazione e molto ricchi i premi a sorteggio, tra i quali spiccavano una bicicletta, un Bushnell, un orologio Garmin e un putter, che hanno reso la giornata dei giocatori arrivati al circolo comasco emozionante sia in campo che durante la premiazione.

Si ringrazia il Cus Insubria per l’ottima organizzazione e il circuito proseguirà il 16 aprile con la gara organizzata dal Cus Genova al Circolo Golf Rapallo.

Risultati della gara

Classifiche CGA 2016

Foto premiazione

Buone norme da rispettare sul campo

La scorsa settimana stavo giocando da solo fuori gara.
Davanti a me avevo un gruppo di tre giocatori e mi sono ritrovato attendendo sul tee di un par 3 ad osservarne il comportamento e in pochi minuti ho notato almeno tre comportamenti che tutti i giocatori dovrebbero evitare per garantire un gioco corretto e più veloce.

Per prima cosa il gruppo aveva con se un cane. Va benissimo portare con se i nostri amici a 4 zampe sul campo, cercando di rispettare le comuni regole di comportamento e infatti il cane era al guinzaglio legato al carrello in modo che non potesse andare a disturbare altri giocatori e rischiare di essere colpito dalle palline invadendo improvvisamente il fairway vicino.
Il problema è che abbaiava di continuo e non è stato zitto un secondo e questo può arrecare disturbo a tutti i giocatori che ci circondano.

Il secondo fatto che ho notato è che uno dei giocatori ha lasciato il carrello con la sacca davanti all’entrata del green.
A questo modo al termine della buca il giocatore è dovuto tornare indietro, riporre il putt prima di muoversi verso il tee successivo.
Troppo spesso accade questo e ogni giocatore, quando si avvicina al green deve sempre dare un occhio a dove si trova il tee successivo e lasciare la sacca nel punto migliore per uscire dal green in modo da permettere al gruppo che segue di poter iniziare a giocare non appena la bandiera viene risistemata al suo posto.

Infine ma non meno importante ho notato che il giocatore che ha imbucato per ultimo era rimasto solo sul green ed è dovuto andare a raccogliere la bandiera per sistemarla.
Se la prima persona che finisce la buca si occupasse di andare a prendere la bandiera si risparmierebbero secondi importanti in ogni buca che alla fine di un giro possono diventare anche minuti.

E voi come vi comportate?
Rispettate sempre queste norme?
Spero di si, ma se leggendo vi siete riconosciuto in uno dei comportamenti qui sopra, vi raccomando di modificarlo.

Non fare baccano, lasciare la sacca nel posto corretto e assistere i vostri compagni di gioco vi permetteranno di rispettare al meglio l’etichetta del golf che non è un optional e che può portare anche alla squalifica di un giocatore per infrazione della regola 33-7.

Prendi l’uovo

Luca Melotti si è aggiudicato l’uovo messo in palio dal gestore del nostro ristorante nella garetta a sfondo benefico che si è disputata  ieri mattina nel nostro campo pratica.

Il green da colpire si è rivelato molto difficile per i numerosi partecipanti intervenuti tranne che per Luca Melotti che ha messo ben due palle all’interno dell’area con i 5 colpi a disposizione.

Ringraziamo tutti i partecipanti all’evento che hanno consentito che il ricavato sia destinato in beneficenza per “ABEO” Liguria – associazione bambino emopatico oncologico.

Foto dell’evento

Risultati gara Garlenda – 13 marzo

Il Cus Genova, con la collaborazione dello sponsor Banca Mediolanum, ha portato i suoi giocatori a confrontarsi con quello che è probabilmente il campo migliore della Liguria.

E le attese sono state confermate con un percorso in ottime condizioni e con green veloci anche aiutati dal vento che ha battuto il campo negli ultimi giorni e anche durante la gara.

I punteggi hanno risentito sia della difficoltà del percorso che del difficile meteo ma nonostante tutto spicca in seconda categoria il gran risultato di Monica Masini che con 42 punti ha siglato il miglior punteggio di giornata.

In prima categoria invece il primo posto è andato alla rappresentante del circolo di Garlenda , Micol Marsala con 36 punti ma hanno ben figurato anche i nostri alfieri Federico Schenone secondo con 34 punti ed Ennio Rabagliati quarto con 33.

In seconda categoria oltre alla vincitrice il Cus Genova piazza due buoni risultati con Mauro Brunetti quarto con 30 punti che precede di un punto Luigi Toffoletti.

Prossima gara il 2 aprile al Golf Club Arenzano.

Classifiche della gara

Classifiche campionato sociale Cus Genova

Foto